Livorno: autista di bus aggredita da un gruppo di bulli. Protesta il presidente di Autolinee Toscane

LIVORNO – Un’autista di Autolinee Toscane è stata aggredita verbalmente, in provincia di Livorno, da un gruppo di ragazzi ai quali aveva chiesto d’indossare la mascherina. Autolinee Toscane chiede maggiori controlli alle forze dell’ordine per tutelare i propri dipendenti, dopo l’ultimo episodio, avvenuto mercoledì 29 dicembre 2021, quando un gruppo di giovani è salito su un bus alla cui guida c’era un’autista donna. Alcuni di loro erano privi di mascherina. L’autista ha fatto notare loro che senza non possono salire e che è obbligatoria per viaggiare. A questa richiesta è arrivata la risposta con frasi offensive, ma la fermezza dell’autista, che minacciava di chiamare le forze dell’ordine, ha fatto sì che tutti indossassero la mascherina. L’autobus è così potuto partire

«Da tempo oramai – lamenta il presidente di AT, Gianni Bechelli – i nostri autisti e in particolare le nostre autiste sono oggetto di aggressione da parte di persone, a volte adolescenti ma non solo. La situazione è peggiorata nel momento in cui al nostro personale abbiamo chiesto di cercare di far rispettare il più possibile sui bus le regole stabilite dall’autorità ai fini del contenimento della pandemia Covid-19. Se la maggior parte degli utenti ha mostrato un atteggiamento responsabile, tuttavia non sono mancati e non mancano episodi spiacevoli, di cui spesso sono vittime proprio le nostre autiste, da parte di una piccola minoranza di violenti che creano un fenomeno che non accettiamo e che va immediatamente sradicato. Per questo, mentre chiediamo alle autorità competenti di predisporre tutte le misure che riterranno opportune per tutelare l’incolumità delle nostre lavoratrici e dei nostri lavoratori, nello stesso tempo avvisiamo che Autolinee Toscane non tollererà più atteggiamenti violenti e che quindi procederà a porre in essere in ogni sede qualsiasi azione utile a proteggere la sicurezza delle proprie dipendenti e dei propri dipendenti».

 

Autista aggredita, Autolinee toscane, Gianni Bechelli


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080