Ucraina: profughi in fuga verso Polonia e Romania, già 100.000 hanno varcato il confine

. EPA/SERGEY KOZLOV

BUCAREST – Prosegue l’esodo di rifugiati ucraini verso la Romania, in particolare al valico di frontiera di Porubne-Siret, dove nella notte le tv locali parlavano di una coda lunga 15 km. Oggi il ministero degli Esteri di Bucarest ha invitato la popolazione a usare anche altri valichi. E’ prevista per oggi una nuova ondata di arrivi. Sono in particolare le famiglie ad abbandonare l’Ucraina: i media riportano molti di
casi di uomini che accompagnano alla frontiera mogli e figli e tornano indietro per combattere contro i russi. Molti arrivano a piedi da località limitrofe. E sono accolti dalla popolazione con pasti caldi.

VARSAVIA – Sono già 100mila gli ucraini che, dall’inizio dell’invasione russa giovedì hanno lasciato il loro Paese per entrare in Polonia, che ha aperto le frontiere ai profughi, ha reso noto il ministero degli Interni a Varsavia.

Polonia, profughi, romania, Ucraina


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080