Firenze: al Teatro di Rifredi torna «Tre rotture» di Rémi de Vos

Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II 303) torna in scena «Tre rotture»da mercoledì 2 a sabato 5 marzo (ore 21) l’ironia tagliente di Rémi De Vos, drammaturgo francese considerato tra i più interessanti della nuova scena europea, affonda il bisturi nello sfinimento dei rapporti di coppia in una società occidentale banalmente borghese, scioccamente edonistica e fatalmente destinata all’estinzione. Tradotto e diretto da Angelo Savelli e interpretato dall’affiatato duo formato da Monica Bauco e Riccardo Naldini, lo spettacolo è una tra le produzioni del Teatro che meglio testimonia l’impegno costante di Rifredi nella promozione della drammaturgia contemporanea, portando in Italia un autore che ha vinto il prestigioso Prix Moliére, oltre a essere stato tradotto e rappresentato in quindici paesi.

Nel 2020 fu uno degli ultimi lavori che riuscirono ad andare in scena prima che venissero chiusi i teatri. Bene ha fatto il Teatro di Rifredi, in questa ultima parte di stagione 2021-2022, a riprendere alcuni degli spettacoli più apprezzati degli ultimi anni.

Tre rotture, tre quadri, tre coppie. Quadro di René Magritte: lei gli prepara una deliziosa cenetta prima di lasciarlo perché non sopporta più il suo cane, ma lui non vuole rinunciare a dire l’ultima parola. Quadro di Francis Bacon: lui ha incontrato un pompiere e vuole farla partecipe del suo ardente desiderio. Lei questo non lo accetta, ma deve fare i conti con le inarrestabili fiamme della passione. Quadro di Piet Mondrian: loro cercano di condividere la gestione di un bambino molto complicato e il piccolo dittatore manderà all’aria il loro rapporto. Lui, lei e l’altro: il classico triangolo da pochade borghese declinato qui in maniera paradossale e grottesca. 

Lo spettacolo ha debuttato in prima assoluta al prestigioso Napoli Teatro Festival a giugno 2019, come ulteriore tappa del progetto produttivo iniziato con “Alpestock” di De Vos nel 2017, che ha portato in Italia anche le opere di Joseph Maria Miró e Sergio Blanco e che a maggio 2022 proseguirà con un focus sull’autore cubano Abel González Melo. I testi di Rémi De Vos sono pubblicati in Italia da Cue Press con la traduzione di Angelo Savelli e Antonella Questa.

Ingresso intero € 16, ridotto € 14; gruppi: tel. 055.422.03.61 oppure biglietteria@toscanateatro.it. Prevendita Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it Punti Vendita nei Circuiti Box OfficeToscana on line www.boxofficetoscana.it – www.ticketone.it

Info 055/422.03.61 www.toscanateatro.it 

Firenze, prosa, Rémi De Vos, Teatro di Rifredi, Tre rotture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080