Firenze: al Teatro del Maggio Musicale si chiude la stagione 2021-2022 con Sir Mark Philip Elder

Mark Philip Elder @Benjamin Ealovega

Ultimo concerto sinfonico della stagione 2021-2022 all’Auditorium del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con un pezzo da novanta sul podio: Sir Mark Philip Elder, alla guida del Coro e dell’Orchestra del Maggio Musicale, sostituisce l’indisposto Franz Welser-Möst; in programma il Preludio dall’oratorio di Die Schöpfung (“La Creazione”) di Franz Joseph Haydn, rappresentato la prima volta in forma privata il 29 aprile 1798 per essere poi presentato pubblicamente l’anno successivo; l’aria Ah, lo previdi/Ah, t’invola agli occhi miei K. 272 per soprano e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, appartenente al gruppo di arie da concerto firmate da Mozart negli anni salisburghesi, e la Missa in tempore belli (o Paukenmesse) in do maggiore Hob. XXII.9 per soli, coro e orchestra di Franz Joseph Haydn, scritta scritta al ritorno di Haydn da Londra nel 1796; per questa i quattro solisti sono Lenneke Ruiten, Marie-Claude Chappuis, Matthew Swensen e Alessandro Luongo. Il maestro del coro è Lorenzo Fratini.

Sir Mark Philip Elder torna sul podio del Maggio a quasi vent’anni da quando, nel 2003 diresse Il Trovatore di Verdi con la regia di Pizzi; è direttore musicale della Hallé Orchestra di Manchester dal settembre 2000, è stato direttore musicale della English National Opera (1979-1993), direttore ospite principale della Symphony Orchestra di Birmingham (1992 – 1995) e direttore musicale della Rochester Philharmonic Orchestra, USA (1989 – 1994). Ha ricoperto inoltre incarichi come direttore ospite principale della BBC Symphony Orchestra e dei London Mozart Players. Ha lavorato con molte delle più importanti orchestre sinfoniche del mondo e lavora regolarmente con la London Symphony Orchestra; è frequentemente ospite dei più importanti teatri d’opera internazionali, tra cui Royal Opera House Covent Garden, Metropolitan Opera New York, Opéra National de Paris, Lyric Opera of Chicago e il Glyndebourne Festival Opera. Altri impegni come direttore ospite lo hanno portato al Festival di Bayreuth (dove è stato il primo direttore d’orchestra inglese a dirigere una nuova produzione), Monaco, Amsterdam, Zurigo, Ginevra, Berlino e al Festival di Bregenz. Sir Mark è stato nominato “Companion of Honor” ai Queen’s Birthday Honours del 2017 ed è stato nominato cavaliere nel 2008. Ha vinto un “Olivier Award” nel 1991 per il suo eccezionale lavoro presso la English National Orchestra e nel maggio 2006 è stato nominato “Direttore del Anno” dalla Royal Philharmonic Society. Nel 2011 è stato nominato membro onorario della Royal Philharmonic Society.

Auditorium “Zubin Mehta” del Teatro del Maggio Musicale (Piazza Vittorio Gui, Firenze)

Domenica 10 aprile alle 20

Settore D: 25€  Settore C: 40€  Settore B: 70€  Settore A: 100€, acquistabili anche direttamente sul sito del Maggio, senza sovrapprezzo 

Il ricavato verrà devoluto al Comune di Firenze per le iniziative che la Città sta organizzando per il sostegno dei profughi ucraini a Firenze.

Auditorium del Maggio Musicale Fiorentino, Mark Philip Elder, Musica, profughi ucraini, Stagione 2021-2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080