Le dichiarazioni del sindaco

Pnrr: Nardella, adeguare prezzi appalti o si rischia fallimento progetti

Dario Nardella

FIRENZE – Il sindaco Nardella, fatti due conti, teme che i tempi per l’attuazione del Pnrr non siano sufficienti per l’attuazione dei progetti e indica rimedi. “Senza l’adeguamento dei prezzi nelle gare di appalto le ditte non lavoreranno, gli appalti (sui progetti del Pnrr ndr) ritarderanno e l’Ue non ci farà sconti.
Sono stato a Bruxelles negli ultimi giorni e ho parlato con il commissario Gentiloni, il vicepresidente della Commissione Timmermans, la presidente Metsola. Credo che l’Italia sia l’ultimo Paese che si può permettere di chiedere una proroga visto che è stato il Paese più favorito dal punto di vista della quantità delle risorse. Se l’Italia – sottolinea Nardella – il Paese che ha ricevuto più soldi di tutti dal Next Generation Ue, alza il dito e chiede di prorogare secondo voi gli altri partner europei che cosa diranno? Quindi non sediamoci sugli allori, non facciamo conto di concessioni immeritate, rimbocchiamoci le maniche e facciamo questa benedetta norma per adeguare i prezzi già al momento in cui si predispongono gli appalti altrimenti il Pnrr in Italia non si realizza”.

appalti, nardella, Pnrr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080