Arrivi in serie nell'isola

Lampedusa: raffica di sbarchi (11) di migranti, in 700 nell’hotspot al collasso

Una panoramica del Centro di accoglienza di Lampedusa ANSA / ETTORE FERRARI

LAMPEDUSA – Mentre Salvini è a processo a Palermo, accusato di sequestro di persona di migranti clandestini, riprendono gli arrivi incontrollati e rilevanti a Lampedusa, su imbarcazioni di fortuna. Senza che il governo intervenga per limitarli, da un lato si teme interventi della magistratura, dall’altro le preoccupazioni ora sono tutte rivolte ai profughi dell’Ucraina.

Sono ripresi a pieno ritmo gli sbarchi a Lampedusa dove, nella notte, sono approdati altri 142 migranti. Sulla prima imbarcazione, soccorsa a circa 8 miglia dalle coste dell’isola dalla Guardia di finanza, viaggiavano 22 tunisini, tra cui 3 donne e 3 minori. Poco dopo, invece, al molo Favaloro sono sbarcati in 120, avvistati e soccorsi sempre da una motovedetta della Guardia di finanza a circa 5 miglia. Dopo i primi controlli sanitari, tutti sono stati portati nell’hotspot di contrada Imbriacola dove ci sono 700 ospiti a fronte di una capienza massima prevista di 250. Nelle ultime 72 ore, con 11 diversi sbarchi sono 646 i migranti giunti sull’isola.

clandestini, hotspot, lampedusa, sbarchi


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080