Urge offerta donatori

Pisa, carenza sangue: appello ai donatori dell’ASL Toscana Nord Ovest

Donare il sangue è un gesto di civiltà
Donare il sangue è un gesto di civiltà

PISA – “Il sangue non si produce, ma si può esclusivamente donare. Per questo in un momento di forte carenza a livello locale e nazionale, mi sento di rivolgere un invito a tutti i cittadini in buona salute e ai donatori di recarsi ai centri trasfusionali per donare sangue e plasma”. Con questo appello Fabrizio Niglio, direttore dell’Area di Medicina Trasfusionale dell’Azienda Usl Toscana nord ovest, esorta la disponibilità delle persone e invita le associazioni del settore a intensificare i propri sforzi in modo da evitare blocchi
all’attività degli ospedali, soprattutto in ambito chirurgico.

“Tutti i gruppi sanguigni sono necessari ma, in particolare, vi è carenza di zero negativo, zero positivo, A positivo, A negativo – precisa Niglio – Negli ospedali il sangue è una necessità quotidiana e non conosce alcuna festività. Ogni volta che si verifica una carenza, diventa problematica non solo la gestione di eventi eccezionali, ma anche e soprattutto la quotidiana attività sanitaria legata agli interventi chirurgici, al pronto soccorso, alle terapie oncologiche e molto altro. Per questo da subito, e soprattutto in vista del periodo estivo, spero che possa esserci la consueta pronta risposta di generosità da parte di tanti cittadini che invito a prenotare la propria donazione utilizzando i canali tradizionali attivati dai nostri centri trasfusionali in modo da permettere un servizio migliore riducendo anche i tempi di attesa”.

Donatore, spiega una nota, “può essere chiunque, uomo o donna, di età compresa tra i 18 e i 65 anni in condizioni di buona salute e con un peso superiore ai 50 chilogrammi. Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alla giornata di riposo retribuita. Chi dona per la prima volta (aspirante donatore) può farlo esclusivamente dopo aver effettuato un colloquio preventivo con i medici ed esami di controllo pre-donazione. La cosiddetta “donazione differita” ha lo scopo di aumentare la sicurezza trasfusionale per i pazienti e tutelare la salute del cittadino”.

asl, donatori, Nord Ovest, sangue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080