Mille persone nella basilica di San Lorenzo

Firenze, folla commossa ai funerali del procuratore Tindari Baglione (FOTO -VIDEO)

di Sandro Addario - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

 

Il feretro del Procuratore Generale Tindari Baglione in San Lorenzo

Il feretro del Procuratore Generale Tindari Baglione in San Lorenzo

FIRENZE – Folla commossa nella basilica di San Lorenzo a Firenze per i funerali del magistrato Tindari Baglione, Procuratore Generale della Repubblica presso la corte d’Appello della Toscana. Un migliaio di persone, tra colleghi, amici e semplici cittadini si sono raccolti oggi 30 giugno alle 17 per dare l’ultimo saluto a «Tindari» (come tutti lo chiamavano), che per molti non era solo un magistrato ma una persona dotata di grande umanità, unita ad una grande fede religiosa.

Il Procuratore Generale Tindari Baglione

Il Procuratore Generale Tindari Baglione

In prima fila accanto ai familiari, il sindaco Dario Nardella, il neo prefetto Alessio Giuffrida, il prefetto Luigi Varratta: quest’ultimo appena domenica aveva lasciato Firenze per la nuova destinazione Roma, ma oggi è voluto tornare subito indietro per rendere l’estremo omaggio all’amico Baglione. Tutte le massime autorità civili e militari erano presenti. Come pure i magistrati arrivati da ogni parte della Toscana. Rappresentanti delle associazioni e del corpo consolare. Non solo ma tra la gente, con molta discrezione e in borghese, c’erano anche ufficiali delle forze armate che avevano prestato servizio a Firenze e che sono tornati anche loro per salutare il Procuratore Generale, prematuramente scomparso. Tra questi il generale di Corpo d’armata della Guardia di Finanza Giorgio Toschi e il generale dei Carabinieri Alberto Mosca, che sono stati comandanti regionali in Toscana. Tantissimi i messaggi arrivati, tra cui quello dell’ex prefetto di Pisa ed ex questore di Firenze, Francesco Tagliente, che ha ricordato la lunga collaborazione professionale e umana con il procuratore Baglione.

La funzione religiosa è stata officiata dal cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, e concelebrata dal vescovo di Grosseto Rodolfo Cetoloni e dal vescovo emerito di Prato Gastone Simoni. Insieme a loro tutti i cappellani militari delle varie forze armate, cui Baglione era molto legato.

La salma di TIndari Baglione durante i funerali

La salma di TIndari Baglione durante i funerali

«Siamo grati a Tindari – ha detto Betori nella sua omelia – per la testimonianza di fede che ci ha lasciato e ci ha donato giorno dopo giorno. La sua è stata un’opera di servizio, non solo nelle Istituzioni ma anche nella nostra comunità, attento alle vicende della città di Firenze e ai bisogni delle persone più deboli». Un ricordo commosso, a nome della Procura generale, è stato portato da uno dei suoi più diretti collaboratori, il dottor Alessandro Crini, sostituto Procuratore Generale. Testimonianze di amicizia e di apprezzamento per la lunga attività professionale svolta sono state quindi portate dal presidente della Corte d’Appello della Toscana, Fabio Massimo Drago, e dal dottor Vincenzo Geraci per la Procura Generale presso la Corte di Cassazione.

Applausi all’uscita del feretro sul sagrato di San Lorenzo, davanti al gonfalone della città di Firenze. Tra i tanti commenti quello del ex procuratore capo di Prato, Piero Tony: «Tindari era un magistrato gentiluomo. Si poteva anche non essere d’accordo con lui su alcune questioni di lavoro, ma non era possibile non essergli amico». «Tindari ci è scappato di mano, già, proprio scappato di mano» commenta a denti stretti l’ex presidente del Tribunale Enrico Ognibene, mentre, con gli occhi bassi, lascia di fretta la piazza. E dalla scalinata, mentre la folla ormai si allontana, il presidente dell’Opera Medicea Laurenziana Enrico Bocci non si stanca di ripetere a sé stesso: «Era uno di questo rione, di questa parrocchia, mancherà davvero a tutti noi».

 

VIDEO

 

ARTICOLI PRECEDENTI :

29 giu 2015 – L’ADDIO DEI FIORENTINI AL PROCURATORE TINDARI BAGLIONE NELLA CAMERA ARDENTE IN SAN LORENZO

28 giu 2015 – FIRENZE, LA SCOMPARSA DEL PROCURATORE TINDARI BAGLIONE: FUNERALI IL 30 GIUGNO, LA SALMA ESPOSTA IN SAN LORENZO DAL 29

28 giu 2015 – ADDIO TINDARI BAGLIONE, GIUDICE BRAVO COME GABRIELE CHELAZZI E PIERO VIGNA

28 giu 2015 – FIRENZE, È MORTO IL PROCURATORE GENERALE TINDARI BAGLIONE. GRAVISSIMO LUTTO NELLA MAGISTRATURA

Tag:,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.