I dati del Viminale sono allarmanti

Migranti: l’invasione continua. Oltre 60.000 nel 2017 (+48% in un anno), occorre un rimedio

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

ROMA – Non si ferma l’invasione dei migranti (pretesi profughi), anzi sembra che il numero degli arrivi, con la buona stagione, sia destinato a esplodere.  Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale.

I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni.

La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%), segue la Toscana (7%).

Nonostante accordi internazionali, il via vai delle navi Ong ci porta a questi risultati record, per la verità graditi soprattutto alle associazioni caritatevoli, spesso a pro loro.

 

Tag:, , ,

Commenti (1)

  • PIERLUIGI

    |

    Sicuramente è l’ultimo sistema per fare soldi alla faccia dei pensionati e dei cittadini a basso reddito e malati seguiti male e lasciati morire in miseria.(vedi rette per ricoverare un malato grave).
    Adesso non sequestrano e/o distruggono i natanti che li trasportano, che costano decine di migliaia di euro; anzi, per due arrivi, ne donerei un terzo, come per la spesa al supermercato.
    Ma quando sarà il momento delle vere decisioni, invece di prenderci per i fondelli con le riunioni di gente inconcludente, che sa solo farsi vedere sorridente davanti alle telecamere?
    Io dico che ci restano solo gli occhi per piangere………..

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.