Poggibonsi: genero non fu aggredito con l’acido. Finisce in carcere con la moglie

POGGIBONSI (SIENA) – Nessuna aggressione con l’acido ai danni del genero indesiderato: era un’invenzione della presunta vittima, 48 anni, e della moglie, 21enne. Per questo, su ordine della magistratura torinese, è scattato l’arresto dei due coniugi, originari del Senese e domiciliati a Torino.

Scarcerati i genitori della sposa, fermati a maggio scorso. Calunnia l’accusa per aver inscenato 3 false aggressioni ed essersi inviati, con la tecnica dello ‘spoofing’, sms minatori facendo risultare mittenti i genitori della donna.

acido, Aggressioni false, carabinieri, magistratura, torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080