Da martedì 5 a domenica 10 febbraio

Firenze: al Teatro della Pergola «Il padre» di Florian Zeller con Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Il padre_ ph. Tommaso Le Pera

FIRENZE – Da martedì 5 a domenica 10 febbraio al Teatro della Pergola Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere interpretano «Il padre» di Florian Zeller, quarantenne drammaturgo francese che racconta con ironia e delicatezza lo spaesamento di un uomo affetto da Alzheimer, la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone.

In questa commedia dolce-amara, primo capitolo di una trilogia che comprende anche «La madre» (prossimo debutto a New York con Isabelle Huppert) e «Il figlio» (pronto per il 2020), si parla di Alzheimer. Quando Andrea, settantenne ancora brillante, alle spalle una carriera da ingegnere, comincia a mostrare i primi segni della malattia, sua figlia Anna, fresca di secondo matrimonio, decide di prenderselo in casa. Ma l’uomo che accoglie non è più il genitore autoritario e molto amato, è un’altra persona: bizzarra, imprevedibile, difficilissima; un personaggio fantastico, colorato, che non è affatto deciso a rinunciare alla sua indipendenza.

A portare la pièce in Italia è stato il regista Piero Maccarinelli, che ha voluto come protagonisti Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere (insieme a Paolo Giovannucci, Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo, Riccardo Floris); in tre anni hanno totalizzato oltre 200 repliche.

Da drammaturgo che conosce il mestiere di scrivere, Zeller mette lo spettatore nella stessa condizione di spaesamento del padre: nelle prime scene i personaggi che si muovono intorno al protagonista (la figlia, il marito, la badante) entrano ed escono rapidamente, si cambiano d’abito, si sovrappongono, si mescolano, diventano altro come nella testa di Andrea, che gira senza più punti di riferimento. Ruolo complicato, istrionico e dolente.

«Nella vita ho avuto la fortuna di fare parti belle – riflette Haber –; questa è forse la più bella. Un continuo cambio di registro, su e giù, lucidità e assenza. Un personaggio che rischia di strabordare e che invece va tenuto a misura. Ci ho lavorato molto, ho scavato, recuperato emozioni, esperienze. La mamma del mio amico Gigio Alberti era malata di Alzheimer. Dell’ultima volta che l’ho incontrata ricordo lo sguardo vuoto, un modo di camminare: mi sono restati dentro e adesso li ritrovo per Andrea».

Teatro della Pergola (via della Pergola 18, Firenze)

Da martedì 5 a domenica 10 febbraio (ore 20.45; domenica ore 15.45)

Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere in «Il padre» di Florian Zeller, con Paolo Giovannucci, Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo, Riccardo Floris, musiche Antonio Di Pofi, scene Gianluca Amodio, costumi Alessandro Lai, light designer Umile Vainieri, traduzione, adattamento e regia Piero Maccarinelli

Durata: 1h e 40’, atto unico.

Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, biglietteria@teatrodellapergola.com, 055.0763333. Dal lunedì al sabato: 9:30 / 18:30 – domenica chiuso. Circuito Boxoffice Toscana e online

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: