Non avrebbe avuto nessuna proposta di proroga

Eike Schmidt: starò agli uffizi fino al 31 ottobre. Poi incarico al Kunsthisstorissches Museum di Vienna

di Redazione - - Cronaca, Cultura

FIRENZE – Il tedesco direttore degli uffizi non può far passere giorno per far parlare di sè, spesso per questioni che poco hanno a che fare con l’arte. «E’ noto da un anno e mezzo, non è un segreto». Così risponde il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schimidt in merito all”intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt nella quale spiega che il suo ultimo giorno agli Uffizi sarà il 31 ottobre e che dal 1 novembre prenderà servizio al Kunsthisstorissches Museum di Vienna.  «Non ci sono novità», ripete Schmidt spiegando che l”intervista è di qualche settimana fa e che trattava altri temi.
Riguardo al suo futuro, aggiunge che quanto scritto «è quello che si sa da un anno e mezzo, che rispetto al suo attuale contratto non ci sono cambiamenti da parte del ministero di Roma». Alla domanda ora se vuole restare a Firenze spiega: «Rimanere? Non dipende da me, non ho discrezionalità. Ho partecipato al concorso per il museo di Vienna e quando ho saputo di averlo vinto, nel settembre 2017, l’ho subito detto. Da me c”è sempre stata estrema trasparenza».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.