Manifestazione annuale

Firenze: monumenti spenti per l’ora della terra: sabato 30 marzo

di Redazione - - Cronaca, Economia

FIRENZE – Da Palazzo Vecchio alla statua del David fino al Duomo, il 30 marzo, dalle 20.30 alle 21.30,
saranno al buio anche i principali monumenti fiorentini in occasione dell””Earth hour – L”Ora della Terra”, evento globale di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici promosso dal Wwf, al quale anche quest”anno aderisce il Comune di Firenze con  l”assessorato all”ambiente e lo Sportello Ecoequo.
Saranno spenti Palazzo Vecchio (facciata e Torre di Arnolfo), Ponte Vecchio (spegnimento parziale), Abbazia San Miniato al Monte, la statua del David al piazzale Michelangelo, il Duomo (navata superiore e parte della cupola), la Basilica di Santa Croce (spegnimento complesso monumentale), Palazzo Sacrati Strozzi e Palazzo Medici Riccardi.
Inoltre, spiega una nota, è in programma, presso l”Osservatorio astrofisico di Arcetri, a partire dalle 19.45,
l”osservazione della volta celeste in collaborazione con l”Osservatorio e l”Associazione astronomica amici di Arcetri,
che per l”occasione metteranno a disposizione dei cittadini i loro telescopi.
Contestualmente verrà allestita la ”Bolla”, che fa parte di ”2030+2C”, iniziativa culturale di Legambiente Firenze per la sensibilizzazione sui cambiamenti climatici e il riscaldamento globale, composta da una struttura pneumatica appositamente progettata dallo studio di architettura Analogique per questo evento. La Bolla simula un ambiente artificiale che ricrea uno scenario futuribile, collocato nel 2030, nel quale la temperatura dell”atmosfera, per effetto dei gas serra, ha raggiunto la soglia di +2C rispetto alla temperatura media calcolata anteriormente alla rivoluzione industriale.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.