Il giudice accoglie la tesi dei difensori

Stabile Mondeggi e Lappeggi: assolti i 17 occupanti per non aver commesso il fatto

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

FIRENZE –  L’ 8 novembre il tribunale si è pronunciato in merito al processo per occupazione e furto di elettricità e d’acqua, nello stabile Mondeggi e Lappeggi nel Comune di Bagno a Ripoli, i cui imputati erano 17 presidianti del progetto Mondeggi Bene Comune.
Il pm aveva chiesto 1 anno e due mesi di pena e 1000 euro di multa per ciascuno degli imputati, a cui si sommano le richieste della Città
Metropolitana, costituitasi parte civile, di 77.000 euro di danni, di cui 50.000 per danno di immagine.

La sentenza ha sancito la piena assoluzione di tutti gli imputati perche’ il fatto non sussiste. Le motivazioni della sentenza si conosceranno tra 90 giorni. Sembra comunque aver convinto il giudice la tesi difensiva sostenuta dagli avvocati Letizia Bertolucci e Sauro Poli, secondo i quali non c’era alcuna conferma che i 17 identificati durante il controllo del 2 luglio 2014 avessero occupato le coloniche da allora fino ad oggi e che non sarebbero, inoltre, emerse prove circa il furto di acqua e tanto meno di energia elettrica.

La Città Metropolitana di Firenze attende il deposito della sentenza per leggerne le motivazioni, e rileva che dopo la sentenza sulla vicenda Mondeggi sono apparsi sulla stampa commenti che la strumentalizzano rendendo un’interpretazione piuttosto distorta di concetti basilari quali bene comune e suo legittimo utilizzo.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: