Aveva attaccato gli agenti

Metz: squilibrato islamico armato di coltello grida «Allah Akbar» ed è neutralizzato dalla Polizia

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

METZ – Un uomo, che brandiva un coltello al grido di «Allah Akbar» in una strada nel quartiere Born di Metz, è stato ferito oggi pomeriggio dalla polizia nel corso del suo arresto. Nel corso dell’incidente non ci sono stati altri feriti. Secondo le ricostruzioni riportate dai media francesi, l’uomo ha minacciato gli agenti, che hanno dovuto usare le armi per neutralizzarlo. L’assalitore, ora ricoverato in ospedale sotto custodia della polizia, non è in pericolo di vita. Secondo il procuratore di Metz, Christian Mercuri, l’uomo, nato nel 1989, era «noto per la sua radicalizzazione e i suoi disturbi della personalità». Ma nonostante tutto circolava liberamente, questi sono i guasti della troppa magnanimità delle democrazie occidentali.

Su twitter  il ministro dell’interno Cristophe Castaner  si felicita con la Polizia per il tempestivo ed efficace intervento e conferma che il ministero segue la situazione.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: