Bernini (FI): anche il Csm critica riforma prescrizione, vuole «i cittadini imputati a vita»

Il Plenum straordinario del Consiglio Superiore della Magistratura (Csm) presso Palazzo dei Marescialli, ANSA/ANGELO CARCONI

ROMA – «Dopo l’Anm e alcuni alti magistrati auditi in Parlamento, anche il Csm ha bocciato la riforma Cartabia
paventando l’impossibilità di chiudere un gran numero di processi a causa dei tempi troppi stretti. Ma la lentezza endemica della giustizia non può trasformare i cittadini in imputati a vita, e la nuova prescrizione risponde proprio a questo concetto basilare della civiltà giuridica. Per questo è sorprendente che tra i rilievi mossi dal Csm ci sia la critica secondo cui la riforma non si coordinerebbe con alcuni principi dell’ordinamento, tra cui la ragionevole durata del processo. Una critica paradossale, visto che lo stop alla prescrizione infinita riallinea finalmente la giustizia
italiana con il dettato costituzionale». Lo dichiara in una nota il presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080