Firenze, Maggio Musicale: cambio di data per Mehta; restano Gatti e Riccardo Muti

Il manifesto coi tre concerti previsti per la settimana, dei quali il primo rinviato al 15 ottobre

Firenze – Con settembre prende il via al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino una serie di importanti appuntamenti sinfonici, che nel programma, fino a oggi, erano tre, diretti rispettivamente da Zubin Mehta, Daniele Gatti e Riccardo Muti.

Il primo, diretto da Zubin Mehta con l’Orchestra del Maggio, avrebbe dovuto avviare il Ciclo Beethoven con la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 Eroica e la Sinfonia n. 5 in do minore op. 67 venerdì 10 settembre, ma il Maestro Mehta, che è già a Firenze dall’ultima settimana d’agosto e sta portando contemporaneamente avanti le prove per «La traviata» (debutto venerdì 17, alla faccia dei superstiziosi), segue saggiamente il parere dei medici e dirada gli impegni settembrini: avvierà il ciclo Beethoven venerdì 15 ottobre; chi ha conservato il titolo di accesso per la data originaria del 30 ottobre 2020 (saltata per la chiusura dei teatri) o che hanno acquistato biglietti singoli e carnet per la data del 10 settembre 2021, potranno accedere in sala semplicemente presentando il titolo d’ingresso in loro possesso; chi invece volesse rinunciare e ottenere il rimborso, potrà farne richiesta alla biglietteria del Teatro del Maggio (Servizio cortesia 0552001278, dal lunedì alla domenica ore 11-18).

Tutto regolare invece per il concerto del nuovo Direttore musicale principale del Maggio, Daniele Gatti, che arriva con l’Orchestra Mozart domenica 12 settembre alle 20; in programma la Sinfonia concertante in mi bemolle maggiore K. 364 per violino, viola e orchestra e la Sinfonia n. 41 in do maggiore K. 551, Jupiter di Wolfgang Amadeus Mozart, oltre all’ Apollon Musagète, balletto in due scene  di Igor Stravinskij.

La settimana successiva inizia col botto: in occasione dei 700 anni dalla nascita di Dante Alighieri, concerto diretto lunedì 13 settembre alle 20 da Riccardo Muti con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e il Coro del Maggio; l’interessante programma comprende Giuseppe Verdi, Da Quattro pezzi sacri: Laudi alla Vergine Maria (testo dal XXXIII canto del Paradiso di Dante) per coro femminile a 4 voci; Tigran Mansurian, Purgatorio per baritono, coro e orchestra (testi dal Purgatorio di Dante, Commissione del Ravenna Festival), Franz Liszt, Dante-Symphonie da Dante Alighieri in 2 parti: Inferno, Purgatorio R. 426 per coro femminile e orchestra.

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazza Vittorio Gui)

Domenica 12 settembre 2021, ore 20: Daniele Gatti/Orchestra Mozart

Lunedì 13 settembre 2021, ore 20: Riccardo Muti/Orchestra Giovanile Luigi Cherubini/Coro del Maggio Musicale

Venerdì 15 ottobre 2021, ore 20: Zubin Mehta/Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino – Ciclo Beethoven (già 10 settembre)

Dettagli e biglietti su www.maggiofiorentino.com

 

700° anniversario della morte di Dante, Concerti, Daniele Gatti, Firenze, maggio musicale fiorentino, riccardo muti, zubin mehta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080