Donnarumma in crisi al Psg, il suo agente Raiola pensa cessione alla Juventus

EPA/Facundo Arrizabalaga / POOL 

PARIGI – Dalle gesta eroiche di Euro 2020 alla panchina nel campionato francese: scoppia definitivamente al Psg il caso Gianluigi Donnarumma. L’ex portiere del Milan ha nuovamente perso il ballottaggio con Keylor Navas, che è partito titolare anche contro il Montpellier: per l’estremo difensore azzurro, che ha finora disputato appena due partite di campionato, è una pesante bocciatura.

Il messaggio del tecnico Mauricio Pochettino è chiaro: al momento il numero uno è Navas, anche dopo lo sfogo del portiere campano e del suo entourage, trapelato negli scorsi giorni. L’estremo difensore costaricano ha vinto di più e ha più esperienza di Gigio, conosce bene lo spogliatoio dei transalpini ed è molto legato al gruppo dei sudamericani, fortissimo nel club parigino.

L’agente di Donnarumma, Mino Raiola, secondo le indiscrezioni sarebbe pronto a incontrare Leonardo per un chiarimento su quanto sta avvenendo a Parigi. I malumori si moltiplicano e il portiere, che si credeva in rampa di lancio sui palcoscenici mondiali, non può permettersi di non giocare titolare dopo quanto fatto la scorsa estate, soprattutto nell’anno che porta al Mondiale di Qatar 2022.

Se non cambieranno le cose e non verrà rassicurato dai dirigenti del Psg, Raiola potrebbe cercare una nuova sistemazione al suo assistito, con la Juventus che resta l’indiziata numero uno.

crisi, Donnarumma, Psg

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080