Vaccinazioni, Germania: Parlamento boccia obbligo per over60 proposto dal governo

EPA/ANDREAS GORA / POOL Pool Photo

BERLINO – Niente vaccinazione obbligatoria anti-Covid per gli over 60 in Germania. Una decisione completamente opposta a quella adottata dal governo Draghi, unico a sostenere tale obbligo addirittura per gli over50. Il Bundestag, il Parlamento tedesco, ha detto “Nein”. Il progetto di legge della coalizione di governo SPD-Verdi-FDP (i liberali sono stati i meno convinti) – a favore del quale si era espresso anche il Cancelliere Olaf Scholz – è stato bocciato da 378 parlamentari: in 296 hanno votato sì, in 9 si sono astenuti.

Non è passata, quindi, neppure la versione “ammorbidita” della legge, già frutto di un compromesso tra favorevoli e contrari, che inizialmente prevedeva l’obbligo vaccinale a partire dai 50 anni, e non dai 60.
A gennaio, addirittura, si era parlato di un possibile obbligo vaccinale per tutti i maggiorenni, come avvenuto in Austria, ma quasi tutti i partiti si erano dichiarati contrari.

Preoccupato il ministro della Salute tedesco Karl Lauterbach, accanito sostenitore dei vaccini, che ha dichiarato: “È stata una decisione molto importante, dal momento che adesso sarà molto più difficile combattere il Covid in autunno. È un peccato che un tema così importante sia soggetto alla politica dei partiti”.

Attualmente, in Germania, poco meno del 76% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale e oggi la campagna di vaccinazione si è praticamente arrestata. Dalla metà di marzo, la vaccinazione è obbligatoria per i dipendenti di negli ospedali e nelle case di cura. La Germania allenta anche le restrizioni dal 1 maggio, quando le persone contagiate con il Coronavirus e quelle entrate in contatto con loro dovranno fare solo una quarantena volontaria di cinque giorni.

bocciato, germania, obbligo, vaccinazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080