Shoah, Andrea Bartali: «Mio padre postino della salvezza»

Il nome di Gino Bartali, il postino della salvezza per tanti ebrei italiani, è da oggi scolpito nel Giardino dei Giusti tra le Nazioni a Yad Vashem, il Mausoleo della Memoria a Gerusalemme che lo ha nominato nelle scorse settimane. A inaugurare l’inserimento di Ginettaccio nella lista di marmo con oltre 500 italiani che aiutarono i loro concittadini ebrei, è stato il figlio del grande campione Andrea che oggi ha visitato anche il Museo.

Leggi

Bartali «il Giusto» in bici salvò 800 ebrei

Ha salvato la vita ad 800 ebrei nascondendo sotto il sellino della sua bicicletta i documenti falsi: Gino Bartali, un toscano burbero e schivo dal grande cuore, campione sulla strada e nella vita. Il suo nome -dopo la medaglia d’oro assegnatagli dal presidente Azeglio Ciampi nel 2006 per la sua attività durante la guerra- è adesso iscritto fra i «Giusti delle Nazioni» allo Yad Vashem, il Sacrario della Memoria a Gerusalemme.

Leggi